Agrofarmaci

IPERION

 = prodotti ammessi in agricoltura biologica

Caratteristiche

Formulazione: granuli idrodispersibili

Numero di registrazione: 10296 (03/02/2000)

Composizione

  • rame - ossicloruro di rame 37,50%

Registrazioni

Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Marciumi e necrosi del colletto: Dose su ettolitro:400-500 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su actinidia: localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta.
  • Pseudomonas syringae var. actinidiae: Dose su ettaro:1,3-1,7 Kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Effettuare una corretta ed uniforme bagnatura alla coltura. Impiegare la dose maggiore in condizioni predisponenti lo sviluppo della malattia. Potranno essere effettuati un trattamento al bruno e 3 trattamenti in vegetazione purché non sia superato il dosaggio di 6 kg di rame/Ha/anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Peronospora destructor: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Peronospora schleideni: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Bolla: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Corineo: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Fusicoccum amygdali: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-500 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Puccinia asparagi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: ET
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Limitare i trattamenti a subito dopo la raccolta dei turioni.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: ET
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Limitare i trattamenti a subito dopo la raccolta dei turioni.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cercospora beticola: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Nessuna Nota
  • Peronospora schachtii: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Uromyces betae: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Bremia lactucae: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Bremia lactucae: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Erwinia carotovora - Pseudom.fluorescens: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Albugo candida: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Alternaria brassicae: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Mycosphaerella brassicicola: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospora parasitica: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Xanthomonas campestris: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Bolla: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Corineo: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Fusicoccum amygdali: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-500 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Peronospora schleideni: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Monochaetia unicornis: Dose su ettolitro:800-1000 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Effettuare trattamenti preventivi in primavera e autunno irrorando completamente tutto il fusto e la chioma alla dose indicata.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Necrtria galligena - Cylindrocarpon mali: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Sospendere i trattamenti a inizio fioritura.
  • Venturia inaequalis - F. dendriticum: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cercospora apii: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Septoria apiicola: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Ruggini: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Ticchiolatura: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Mycosphaerella fragariae: Dose su ettolitro:200-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire alla ripresa vegetativa.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:200-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire alla ripresa vegetativa.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancri, necrosi e carie del legno: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Bolla: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Corineo: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Fusicoccum amygdali: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali alla dose indicata. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-500 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria porri f. sp. solani: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Pythium spp. - Olpidium brassicae: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Necrtria galligena - Cylindrocarpon mali: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Sospendere i trattamenti a inizio fioritura.
  • Venturia inaequalis - F. dendriticum: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium elaeophilum ed altri: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire nei periodi più favorevoli alle malattie.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Lebbra delle olive): Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire nei periodi più favorevoli alle malattie.
  • Mycocentrospora cladosporioides: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire nei periodi più favorevoli alle malattie.
  • Pseudomonas savastanoi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire nei periodi più favorevoli alle malattie.
  • Spilocaea oleaginea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire nei periodi più favorevoli alle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Ruggini: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Ticchiolatura: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria alternata: Dose su ettaro:2,5-2,7 Kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettaro:2,5-2,7 Kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Erwinia amylovora: Dose su ettolitro:200-250 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Effettuare dei trattamenti primaverili e autunnali. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Mycosphaerella sentina - S. piricola: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Necrtria galligena - Cylindrocarpon mali: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Sospendere i trattamenti a inizio fioritura.
  • Venturia pirina - Fusicladium pirinum: Dose su ettolitro:200-450 g/hl
    Intervallo di sicurezza: IF
    Note: Trattamenti autunno-invernali alla dose di 450 g/hl; trattamenti primaverili-estivi alla dose di 200-250 g/hl. Sospendere i trattamenti all'inizio della fioritura.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Bolla: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Corineo: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Fusicoccum amygdali: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-500 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante e distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria alternata: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cladosporium fulvum: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Colletotrichum coccodes: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Phytophthora nicotianae v. parasitica: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospora apii: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Septoria apiicola: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia carotovora - Pseudom.fluorescens: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Il trattamento esplica azione collaterale sulle batteriosi.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cercospora apii: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Septoria apiicola: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Colletothrichum dematium f. sp. spinaciae: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospora farinosa f. sp. spinaciae: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Bolla: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Corineo: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Fusicoccum amygdali: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettolitro:500-600 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Limitare i trattamenti al periodo invernale.
  • Phytophthora cactorum: Dose su ettolitro:400-500 g/hl
    Intervallo di sicurezza: TB
    Note: Localizzare i trattamenti al colletto delle piante e distribuendo 10-15 l di sospensione per pianta. Limitare i trattamenti al periodo invernale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora tabacina: Dose su ettaro:2,5-3 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Botryosphaeria ribis - Dothiorella ribis: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Colletotrichum gloeosporioides: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Deuterophoma tracheiphila: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Phytophthora citrophthora - Ph. spp: Dose su ettolitro:250-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Batteriosi: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Cercospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
  • Peronospore: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire quando si verificano le condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Guignardia bidwellii: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Phomopsis viticola: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Plasmopara viticola: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Intervenire preventivamente alla dose di 200-300 g/hl. In caso di infezioni particolarmanete gravi e con tempo molto piovoso la dose può essere innalzata a 250-400 g/hl.
  • Pseudopeziza tracheiphila: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
  • Septoria ampelina: Dose su ettolitro:200-400 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettolitro:250-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorervoli allo sviluppo delle malattie. Dose massima pari a 2,3 Kg di formulato per ettaro. Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.