Agrofarmaci

fungicidi

DOMARK 125

DOMARK 125 (Reg. n. 13065 del 12/10/2009)

Fungicida sistemico in emulsione olio/acqua ad ampio spettro.

Caratteristiche

Formulazione: emulsione olio/acqua

Classificazione CLP:

  • GHS09-A

Numero di registrazione: 13065 (12/10/2009)

Composizione

  • tetraconazolo 11,60% (= 125,00 g/L)

Registrazioni

Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Oidio: 40-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cercospora beticola: 0,8 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Effettuare il primo trattamento alla comparsa dei sintomi eseguendo poi 1 o 2 applicazioni distanziate di 21 giorni, in funzione delle condizioni ambientali e meteorologiche. È possibile dimezzare la dose se miscelato con prodotti a base di rame o composti del fentin.
  • Erysiphe betae: 0,8 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Effettuare il primo trattamento alla comparsa dei sintomi eseguendo poi 1 o 2 applicazioni distanziate di 21 giorni, in funzione delle condizioni ambientali e meteorologiche. È possibile dimezzare la dose se miscelato con prodotti a base di rame o composti del fentin.
  • Ramularia beticola: 0,8 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Effettuare il primo trattamento alla comparsa dei sintomi eseguendo poi 1 o 2 applicazioni distanziate di 21 giorni, in funzione delle condizioni ambientali e meteorologiche. È possibile dimezzare la dose se miscelato con prodotti a base di rame o composti del fentin.
  • Uromyces betae: 0,8 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Effettuare il primo trattamento alla comparsa dei sintomi eseguendo poi 1 o 2 applicazioni distanziate di 21 giorni, in funzione delle condizioni ambientali e meteorologiche. È possibile dimezzare la dose se miscelato con prodotti a base di rame o composti del fentin.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Puccinia sp.: 40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Leveillula taurica - O. cynarae: 200-300 ml/Ha|20-30 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Trattare alla prima comparsa della malattia ripetendo le applicazioni ogni 15 giorni se necessario. Si usa la dose indicata in funzione della pressione del patogeno e delle condizioni ambientali.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Erisyphe cichoracearum: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum (Oidio dell'Aster e della Cineraria): 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum - S. fuliginea: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Erisyphe cichoracearum: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum (Oidio dell'Aster e della Cineraria): 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum - S. fuliginea: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Puccinia crysanthemi: 60-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Myrothecium roridum: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Myrothecium roridum: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erysiphe (=Blumeria) graminis sp. tritici: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Erysiphe (=Blumeria) graminis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Puccinia striiformis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Puccinia graminis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Stagonospora (=Septoria) nodorum - S. tritici - S. avenae: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Septoria tritici: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Alternaria dianthi - A. dianthicola: 80 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Uromyces caryophillinus: 60-80 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Puccinia pelargonii-zonalis: 80 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Oidio: 40-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Puccinia sp.: 80 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Melampsora hypericorum: 40-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Guignardia aesculi: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Oidio: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Puccinia malvacearum: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Podosphaera leucotricha - O. farinosum: 16-24 ml/hl|190-290 ml/Ha
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattamenti primaverili ed estivi distanziati di 12-14 giorni.
  • Venturia inaequalis - F. dendriticum: 30 ml/hl|300 ml/Ha
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattare ogni 7 giorni a partire del verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applicazione. Trattamenti curativi: intervenire entro le 72-96 ore successive alla pioggia infestante. Trattamenti bloccanti ( in presenza di sintomi): eseguire due trattamenti a distanza di 5-7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali. Si consiglia l'impiego in miscela con un prodotto di copertura.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Erisyphe cichoracearum: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum (Oidio dell'Aster e della Cineraria): 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum - S. fuliginea: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erysiphe (=Blumeria) graminis f. sp. hordei: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Erysiphe (=Blumeria) graminis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Rynchosporium secalis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Puccinia hordei: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Puccinia simplex: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Puccinia striiformis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Puccinia graminis: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Stagonospora (=Septoria) nodorum - S. tritici - S. avenae: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
  • Septoria tritici: 0,9-1 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 35 gg
    Note: Eseguire i trattamenti in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Si devono di norma effettuare due applicazioni rispettivamente allo stadio di 1-2 nodi e all'inizio della spigatura, limitandosi ad una sola in genere l'ultima nelle circostanze di minor pressione della malattia e sulle varietà meno sensibili.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Leveillula taurica: 200-350 ml/Ha|20-35 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 4 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo al dose indicata, alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione, eseguendo 2-3 trattamenti ogni 12-15 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Venturia pirina - Fusicladium pirinum: 30 ml/hl|300 ml/Ha
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattare ogni 7 giorni a partire del verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applicazione. Trattamenti curativi: intervenire entro le 72-96 ore successive alla pioggia infestante. Trattamenti bloccanti ( in presenza di sintomi): eseguire due trattamenti a distanza di 5-7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali. Si consiglia l'impiego in miscela con un prodotto di copertura.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • S. pannosa var.persicae - O. leucoconium: 30 ml/hl|300 ml/Ha
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Iniziare i trattamenti alla caduta dei petali ripetendo le irrorazioni ad intervalli di 12-14 giorni nelle aree ad elevata pressione di infezione e in presenza di varietà particolarmente sensibili. Dove l'incidenza della malattia è minore intervenire ogni 14-21 giorni.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Melampsora allii populina - M. larici populina: 50-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Irrorando bene anche la parte alta della chioma, al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia (prime pustole visibili). Ripetere se necessario 15-20 giorni dopo la prima applicazione.
  • Melampsora spp.: 50-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Irrorando bene anche la parte alta della chioma, al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia (prime pustole visibili). Ripetere se necessario 15-20 giorni dopo la prima applicazione.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cladosporium fulvum: 400-600 ml/Ha|40-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 4 gg
    Note: Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 12-15 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Trattamenti in pieno campo.
  • Oidium lycopersici - Oidium neolycopersici: 200-400 ml/Ha|20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 4 gg
    Note: Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 12-15 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Trattamenti in pieno campo.
  • Leveillula taurica: 200-400 ml/Ha|20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 4 gg
    Note: Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 12-15 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Trattamenti in pieno campo.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Microspoera quercina: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Eseguire i trattamenti su giovani impianti e in vivai.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Erysiphe, Podosphaera, Oidium spp.: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Phragmidium mucronatum - Phragmidium subcorticium - Phragmidium tuberculatum: 40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Diplocarpon rosae - Marssonina rosae: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Guignardia bidwellii (Marciume nero degli acini): 20-25 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Uncinula necator - Oidium tuckeri: 20-25 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattamenti in pre e post-fiorirtura distanziati di 12-14 giorni.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Alternaria dianthi - A. dianthicola: 80 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Su vivai di garofano: applicare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione. Nei dosaggi seguire le singole dosi delle singole colture.
  • Myrothecium roridum: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Su vivai di Ficus e Dieffenbachia: applicare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione. Nei dosaggi seguire le singole dosi delle singole colture.
  • Oidio: 20-60 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Su vivai di rosa, Malva, Astro, Gerbera: applicare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione. Nei dosaggi seguire le singole dosi delle singole colture.
  • Ruggini: 20-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Su vivai di rosa, Malva, crisantemo, bocca di leone, garofnao, iperico, geranio o pelargonio, gladiolo: applicare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione. Nei dosaggi seguire le singole dosi delle singole colture.
  • Diplocarpon rosae - Marssonina rosae: 20-40 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: non previsto
    Note: Su vivai di rosa: applicare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione. Nei dosaggi seguire le singole dosi delle singole colture.
Ambito d'impiego: in pieno campo e in serra
Parassiti
  • Erisyphe cichoracearum: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum (Oidio dell'Aster e della Cineraria): 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.
  • Erysiphe cichoracearum - S. fuliginea: 0,4 l/Ha|50 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire alla comparsa dei primi sintomi della malattia, eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 10-15 giorni.