Agrofarmaci

fungicidi

AIRONE PIU'

AIRONE PIU' (Reg. n. 12737 del 31/07/2009)

Anticrittogamico rameico.

 = prodotti ammessi in agricoltura biologica

Caratteristiche

Formulazione: granuli idrodispersibili

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS09-A

Numero di registrazione: 12737 (31/07/2009)

Composizione

  • rame - idrossido di rame 14,00%
  • rame - ossicloruro di rame 14,00%

Registrazioni

Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora destructor: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 14-47), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando le applicazioni allo stadio di 4 foglie e proseguire sino al disseccamento naturale delle prime foglie. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti all'anno, rispettando un intervallo di 7 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomons marginalis pv. marginalis: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Coryneum beijerinckii: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilia fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia laxa: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas arboricola pv. Pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cercospora beticola: Dose su ettaro:3,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,44-0,58 kg/ha
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (nella fase fenologica BBCH 32-TC), seguendo le dosi volumi indicati, effettuando il primo trattamento anticercosporico alla comparsa delle prime pustole. Effettuare al massimo 4 trattamenti all'anno, rispettando un intervallo fra essi di 18-20 giorni; gli intervalli possono essere ridotti a 15 giorni in caso di piogge frequenti. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Ascocyta hortorum: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo le dosi e volumi indicati, effettuando al massimo 3-6 applicazioni all'anno rispettando un intervallo fra esse di 7 gironi. Iniziare i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Bremia lactucae: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo le dosi e volumi indicati, effettuando al massimo 3-6 applicazioni all'anno rispettando un intervallo fra esse di 7 gironi. Iniziare i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Ascocyta hortorum: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo le dosi e volumi indicati, effettuando al massimo 3-6 applicazioni all'anno rispettando un intervallo fra esse di 7 gironi. Iniziare i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Bremia lactucae: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo le dosi e volumi indicati, effettuando al massimo 3-6 applicazioni all'anno rispettando un intervallo fra esse di 7 gironi. Iniziare i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Mycosphaerella maculiformis: Dose su ettaro:3,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto nel periodo estivo, seguendo le dosi e volumi d’acqua indicati, in caso di piogge infettanti. Eseguire al massimo 2-6 trattamenti all'anno, rispettando un intervallo fra essi di 7-10 giorni. Rispettando la dose massima di 3,5 kg/ha. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Albugo candida: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternaria brassicae: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternaria brassicicola: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospora brassicae: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Coryneum beijerinckii: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilia fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia laxa: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas mors prunorum: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora destructor: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 14-47), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando le applicazioni allo stadio di 4 foglie e proseguire sino al disseccamento naturale delle prime foglie. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti all'anno, rispettando un intervallo di 7 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomons marginalis pv. marginalis: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Coryneum cardinale: Dose su ettaro:2,4-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,4 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (durante tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alla malattia. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti distanziati da 14 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Batteriosi: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Cercospore: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospore: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Ruggini: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Antracnosi: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Batteriosi: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Cercospore: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospore: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Ruggini: Dose su ettaro:1,5-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (seguendo tutto il ciclo di sviluppo della malattia), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo le necessità. Effettuare al massimo 4-6 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Diplocarpon earliana - Marss. fragariae: Dose su ettaro:2-2,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (nella fase fenologica BBCH 13-85), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, effettuando 2-5 trattamenti autunnali da effettuarsi prima del riposo e alla ripresa vegetativa. Rispettare un intervallo di 15 giorni fra i trattamenti. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Mycosphaerella fragariae: Dose su ettaro:2-2,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (nella fase fenologica BBCH 13-85), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, effettuando 2-5 trattamenti autunnali da effettuarsi prima del riposo e alla ripresa vegetativa. Rispettare un intervallo di 15 giorni fra i trattamenti. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas fragariae: Dose su ettaro:2-2,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (nella fase fenologica BBCH 13-85), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, effettuando 2-5 trattamenti autunnali da effettuarsi prima del riposo e alla ripresa vegetativa. Rispettare un intervallo di 15 giorni fra i trattamenti. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Bremia lactucae: Dose su ettaro:2-2,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo le dosi e volumi d’acqua indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Coryneum beijerinckii: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilia fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia laxa: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas mors prunorum: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas arboricola pv. Pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris p.v. pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria alternata: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Alternaria porri f. sp. solani: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Clavibacter michiganensis subs. michiganensis: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Colletotrichum coccodes: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas solenacearum: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Alternaria alternata: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Alternaria porri f. sp. solani: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Clavibacter michiganensis subs. michiganensis: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Colletotrichum coccodes: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas solenacearum: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione di contenimento.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cytospora corylicola: Dose su ettaro:3,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (fase fenologica BBCH 93-03), seguendo le dosi e volumi d’acqua indicati, effettuando trattamenti nel periodo autunno-invernale. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo di 7-10 giorni. Rispettando la dose massima di 3,5 kg/ha. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas avellanae: Dose su ettaro:3,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (fase fenologica BBCH 93-03), seguendo le dosi e volumi d’acqua indicati, effettuando trattamenti nel periodo autunno-invernale. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo di 7-10 giorni. Rispettando la dose massima di 3,5 kg/ha. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas arboricola pv. Pruni: Dose su ettaro:3,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (fase fenologica BBCH 93-03), seguendo le dosi e volumi d’acqua indicati, effettuando trattamenti nel periodo autunno-invernale. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo di 7-10 giorni. Rispettando la dose massima di 3,5 kg/ha. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Gnomonia leptostyla: Dose su ettaro:2,5-3,5 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (fasi fenologiche BBCH 01-69), seguendo le dosi e volumi d’acqua indicati, nel periodo d'apertura delle gemme alla fine della fioritura. Effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno, rispettando un intervallo di 7 giorni. Rispettando la dose massima di 3,5 kg/ha. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium elaeophilum ed altri: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Cercospora cladosporioides: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Lebbra delle olive): Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, intervenendo 2-6 volte in primavera e durante il periodo autunnale. Effettuare al massimo 2-6 trattamenti ad intervalli di 14 giorni. In zone e varietà soggette ad attacchi dell'avversità si consiglia di utilizzare il dosaggio maggiore per il contenimento della patologia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Gloeosporium olivarum: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, intervenendo 2-6 volte in primavera e durante il periodo autunnale. Effettuare al massimo 2-6 trattamenti ad intervalli di 14 giorni. In zone e varietà soggette ad attacchi dell'avversità si consiglia di utilizzare il dosaggio maggiore per il contenimento della patologia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Glomerella cingulata (Antracnosi dell'Agave e dell'Olivo): Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, intervenendo 2-6 volte in primavera e durante il periodo autunnale. Effettuare al massimo 2-6 trattamenti ad intervalli di 14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Mycocentrospora cladosporioides: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione di contenimento.
  • Pseudomonas savastanoi: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, intervenendo 2-6 volte in primavera e durante il periodo autunnale. Effettuare al massimo 2-6 trattamenti ad intervalli di 14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae subsp. savastanoi: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, intervenendo 2-6 volte in primavera e durante il periodo autunnale. Effettuare al massimo 2-6 trattamenti ad intervalli di 14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Spilocaea oleaginea: Dose su ettaro:2-2,8 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,17-0,25 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, intervenendo 2-6 volte in primavera e durante il periodo autunnale. Effettuare al massimo 2-6 trattamenti ad intervalli di 14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria porri f. sp. solani: Dose su ettaro:2,5-2,8 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-85), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando gli interventi dall'inizio dello sviluppo vegetativo quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo necessità a 7 giorni di intervallo. In caso di trattamenti successivi a prodotti sistemici o citotropici impiegare il dosaggio inferiore. Effettuare un numero massimo di trattamenti di 3-6 all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettaro:2,5-2,8 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-85), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando gli interventi dall'inizio dello sviluppo vegetativo quando le condizioni sono favorevoli alle malattie e ripetendoli secondo necessità a 7 giorni di intervallo. In caso di trattamenti successivi a prodotti sistemici o citotropici impiegare il dosaggio inferiore. Effettuare un numero massimo di trattamenti di 3-6 all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Coryneum beijerinckii: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilia fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia laxa: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Taphrina deformans: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas arboricola pv. Pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris p.v. pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme ai bottoni rosa (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Erwinia amylovora: Dose su ettaro:2,5-4,2 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27-0,42 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da dopo raccolta fino alla completa caduta delle foglie (BBCH 91-93): effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 15 giorni alla dose di 3,6-4,2 kg/ha (0,35-0,42 kg/hl), utilizzando la dose più alta in seguito ad annate di forte pressione della malattia. - a rottura gemme e successivamente all'inizio della fioritura (BBCH 93-55): intervenire 1 o 2 volte impiegando un dosaggio di 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Nectria galligena: Dose su ettaro:2,5-4,2 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27-0,42 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da dopo raccolta fino alla completa caduta delle foglie (BBCH 91-93): effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 15 giorni alla dose di 3,6-4,2 kg/ha (0,35-0,42 kg/hl), utilizzando la dose più alta in seguito ad annate di forte pressione della malattia. - a rottura gemme e successivamente all'inizio della fioritura (BBCH 93-55): intervenire 1 o 2 volte impiegando un dosaggio di 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Nectria galligena - Cylindrocarpon mali: Dose su ettaro:2,5-4,2 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27-0,42 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da dopo raccolta fino alla completa caduta delle foglie (BBCH 91-93): effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 15 giorni alla dose di 3,6-4,2 kg/ha (0,35-0,42 kg/hl), utilizzando la dose più alta in seguito ad annate di forte pressione della malattia. - a rottura gemme e successivamente all'inizio della fioritura (BBCH 93-55): intervenire 1 o 2 volte impiegando un dosaggio di 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae: Dose su ettaro:2,5-4,2 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27-0,42 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da dopo raccolta fino alla completa caduta delle foglie (BBCH 91-93): effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 15 giorni alla dose di 3,6-4,2 kg/ha (0,35-0,42 kg/hl), utilizzando la dose più alta in seguito ad annate di forte pressione della malattia. - a rottura gemme e successivamente all'inizio della fioritura (BBCH 93-55): intervenire 1 o 2 volte impiegando un dosaggio di 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae pv. papulans: Dose su ettaro:2,5-4,2 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27-0,42 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da dopo raccolta fino alla completa caduta delle foglie (BBCH 91-93): effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 15 giorni alla dose di 3,6-4,2 kg/ha (0,35-0,42 kg/hl), utilizzando la dose più alta in seguito ad annate di forte pressione della malattia. - a rottura gemme e successivamente all'inizio della fioritura (BBCH 93-55): intervenire 1 o 2 volte impiegando un dosaggio di 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Venturia inaequalis - F. dendriticum: Dose su ettaro:1,7-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da rottura gemme sino alla pre-fioritura (BBCH 95-55): impiegare il prodotto ad intervalli di 7-10 giorni a seconda delle piogge infettanti, impiegando 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). - In agricoltura biologica: le applicazioni possono essere proseguite dopo la fioritura, al dosaggio di 1,7-2,5 kg/ha (170 g/hl) trattando ogni 7-10 giorni seconda delle condizioni climatiche e della sensibilità varietale. Indipendentemente dalla tipologia di trattamento impiegata, in maniera complessiva si possono effettuare al massimo 5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Venturia pirina - Fusicladium pirinum: Dose su ettaro:1,7-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da rottura gemme sino alla pre-fioritura (BBCH 95-55): impiegare il prodotto ad intervalli di 7-10 giorni a seconda delle piogge infettanti, impiegando 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). - In agricoltura biologica: le applicazioni possono essere proseguite dopo la fioritura, al dosaggio di 1,7-2,5 kg/ha (170 g/hl) trattando ogni 7-10 giorni seconda delle condizioni climatiche e della sensibilità varietale. Indipendentemente dalla tipologia di trattamento impiegata, in maniera complessiva si possono effettuare al massimo 5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris: Dose su ettaro:2,5-4,2 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27-0,42 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - da dopo raccolta fino alla completa caduta delle foglie (BBCH 91-93): effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 15 giorni alla dose di 3,6-4,2 kg/ha (0,35-0,42 kg/hl), utilizzando la dose più alta in seguito ad annate di forte pressione della malattia. - a rottura gemme e successivamente all'inizio della fioritura (BBCH 93-55): intervenire 1 o 2 volte impiegando un dosaggio di 2,5-2,7 kg/ha (0,27 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria alternata: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Alternaria porri f. sp. solani: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Cladosporium fulvum: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Colletotrichum coccodes: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas corrugata: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae pv. tomato: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Alternaria alternata: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Alternaria porri f. sp. solani: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Cladosporium fulvum: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Colletotrichum coccodes: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Phytophthora infestans: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas corrugata: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomonas syringae pv. tomato: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione di contenimento. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S.
  • Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 15-89), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità), ripetendo i trattamenti ad intervalli di 7-8 giorni per tutto il ciclo di sviluppo della coltura, utilizzando il dosaggio maggiore all'inizio del periodo vegetativo e in caso di piogge infettanti. Un dosaggio di 2 kg/ha è sufficiente quando il prodotto è impiegato dopo i prodotti sistemici o citotropici. Su coltura da conserva rispettare un intervallo di sicurezza di: 10 giorni; mentre su coltura da consumo fresco rispettare solamente 3 giorni, come I.S. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Albugo candida: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternaria raphani: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Bremia lactucae: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Albugo candida: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternaria raphani: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Bremia lactucae: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Albugo candida: Dose su ettaro:1,8-2,5 kg/ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternaria raphani: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Bremia lactucae: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris: Dose su ettaro:1,8-2 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 2-8 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Erwinia carotovora subsp carotovora: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora destructor: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 14-47), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando le applicazioni allo stadio di 4 foglie e proseguire sino al disseccamento naturale delle prime foglie. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti all'anno, rispettando un intervallo di 7 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudomons marginalis pv. marginalis: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,7 kg/Ha - Dose su ettolitro:0,19-0,3 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Coryneum beijerinckii: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilia fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia e Monilia laxa e fructigena: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Monilinia laxa: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas campestris p.v. pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas pruni: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Sono possibili due metodologie d'impiego del preparato: - nel periodo della caduta foglie (BBCH 91-95): effettuare 1-2 applicazioni alla dose di 3-4 kg/ha (0,35-0,4 kg/hl) utilizzando la dose maggiore in seguito ad annate di forte pressione delle malattie. - da rottura gemme alla fioritura (BBCH 09-55): effettuare 1-2 applicazioni alla dose 2,7-3 kg/ha (0,3 kg/hl). Inoltre, sono fondamentali trattamenti ad inizio fioritura per il corretto controllo della malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Capnodium citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Colletotrichum gloeosporioides (Antracnosi degli agrumi): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Phytophthora citrophthora - P. nicotianae: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Xanthomonas citri: Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 71-PHI), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, mediante applicazioni cadenzate e tenendo conto delle condizioni climatiche, rispettando un intervallo di 14-20 giorni a partire dalla fase di ingrossamento dei frutti sino al tempo di carenza indicato. Effettuare al massimo 2-5 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Botrytis cinerea: Dose su ettaro:1,7-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Il prodotto ha un effetto di contenimento nei confronti di questa avversità.
  • Guignardia bidwellii (Marciume nero degli acini): Dose su ettaro:2,7-4 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Applicare il prodotto fino alla fioritura (effettuando 1-3 trattamenti), intervenire alla dose e volumi indicati. Quando applicato successivamente a prodotti sistemici o citotropici e in situazioni di difesa con soli prodotti di contatto la dose può essere elevata a 2,7 Kg\ha. I trattamenti vanno ripetuti ogni 7-10 giorni a seconda delle condizioni climatiche. E’ possibile riprendere i trattamenti dalla fase di post fioritura sino all’invaiatura (effettuando 3-6 trattamenti) con le stesse dosi indicate. In particolare per un efficace controllo dell’avversità eseguire il primo trattamento dopo la rottura delle gemme. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Penicillium spp., Aspergillus spp., Rizhopus spp.: Dose su ettaro:1,7-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Il prodotto ha un effetto di contenimento nei confronti di questa avversità.
  • Plasmopara viticola: Dose su ettaro:1,7-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Applicare il prodotto fino alla fioritura (effettuando 1-3 trattamenti), intervenire alla dose e volumi indicati. Quando applicato successivamente a prodotti sistemici o citotropici e in situazioni di difesa con soli prodotti di contatto la dose può essere elevata a 2,7 Kg\ha. I trattamenti vanno ripetuti ogni 7-10 giorni a seconda delle condizioni climatiche. E’ possibile riprendere i trattamenti dalla fase di post fioritura sino all’invaiatura (effettuando 3-6 trattamenti) con le stesse dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Sclerotinia fuckeliana - B. cinerea: Dose su ettaro:1,7-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,17-0,27 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg
    Note: Il prodotto ha un effetto di contenimento nei confronti di questa avversità.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
Ambito d'impiego: in serra
Parassiti
  • Pseudomonas syringae pv. Lachrymans: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Pseudoperonospora cubensis: Dose su ettaro:2-2,7 kg/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,45 kg/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto (alla fase fenologica BBCH 13-TC), seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti appena si verificano le condizioni necessarie alla comparsa delle patologie e proseguirli per tutto il ciclo di sviluppo della coltura. Effettuare al massimo 3-6 trattamenti distanziati da 7 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.