News

Torna all'elenco

SARIAF E IL CONTROLLO DELLA PIRALIDE DEL MAIS

08/07/2005

Un buon intervento permette di ridurre le perdite produttive del 20%

Keshet e Cresit sono i due formulati proposti dall'azienda di Faenza (RA); il primo si traduce in un prodotto adulticida-larvicida, il secondo è invece un regolatore di crescita. Keshet agisce per contatto e ingestione e vanta un'azione insetticida rapida e duratura. Cresit sviluppa la sua azione per ingestione nei confronti delle larve, mentre l'azione insetticida è limitata alle suole uova

SARIAF E IL CONTROLLO DELLA PIRALIDE DEL MAIS

Il controllo della piralide del mais (Ostrinia nubilalis) permette di diminuire le perdite produttive (fino al 20%), di ridurre la presenza di funghi produttori di micotossine e di ottenere un miglioramento sostanziale della qualità della granella.

Allo scopo è conveniente intervenire nei confronti delle larve di seconda generazione posizionando l'intervento al picco di volo degli adulti per controllare il parassita a partire dall'ovodeposizione e prima che le larve riescano a penetrare all'interno delle piante di mais e a dare inizio, soprattutto a carico delle "pannocchie", a lesioni di tessuti predisponesti, in fasi successive, alla colonizzazione di funghi micotossigeni.

L'aspetto inerente il controllo delle micotossine assume importanza primaria in quanto l'eventuale presenza, rilevata in fase di stoccaggio, è vincolata da specifici limiti di legge. 

Per aumentare la persistenza e l'efficacia dell'intervento, Sariaf propone la seguente soluzione:

Adulticida-larvicida (Piretroide) + ovicida-larvicida (Regolatore di crescita)

Keshet  +  Cresit

Le dosi di Keshet e Cresit sono rispettivamente di 500 ml/ettaro per entrambi i formulati commerciali.

Keshet è un formulato commerciale a base di deltametrina (2,72% di s.a.) è un piretroide che agisce per contatto e ingestione e possiede un'azione insetticida rapida e duratura.

Cresit è un regolatore di crescita chitino-inibitore contenente  Tefubenzuron (13,57 di s.a.) che agisce per ingestione nei confronti delle larve, mentre l'azione di contatto è limitata alle sole uova.

 • L'azione ovicida esercitata da Cresit è superiore in quanto la maggior parte delle uova di piralide viene deposta su vegetazione trattata; la parte dell' uovo che viene a contatto con la vegetazione (corion) è particolarmente sensibile ai regolatori di crescita.

• La persistenza d'azione di Cresit non viene influenzata dalle alte temperature (a differenza dei fosforganici) e dall'azione dilavante delle piogge o delle irrigazioni soprachioma, in quanto il prodotto si fissa tenacemente alla vegetazione trattata.

  In caso di interventi posizionati verso la fine del volo, l' attività abbattente di Keshet nei confronti delle prime larve nate è superiore in quanto si trovano prevalentemente all'esterno della vegetazione trattata a cui in ogni caso si somma l'azione larvicida di Cresit.

  La miscela permette in ogni caso di esaltare le caratteristiche tecniche dei singoli prodotti e rappresenta una soluzione di ampia flessibilità di impiego (15-20 giorni) in quanto essendo dotata di ampia persistenza d'azione permette di programmare al meglio l'attività degli operatori addetti all'esecuzione degli interventi.

• La contemporanea presenza di Keshet permette di controllare anche eventuali presenze di Diabrotica.

Completano la gamma per la difesa insetticida del mais:

Keshet SC è un formulato commerciale a base di deltametrina (1,45% di s.a.) in sospensione concentrata, esente da classificazione, da utilizzare al posto di Keshet quando si opera nell'ambito dei disciplinari di produzione integrata. In miscela con Cresit si impiega a 800 ml/ettaro.

Rifos CS: insetticida fosforganico contenente Chlorpyrifos etile (21,5 di s.a.) in formulazione microincapsulata 

Keshet, Keshet SC e Rifos CS sono autorizzati per il controllo di Diabrotica.

 

Per informazioni: Sariaf Spa  - 48018 Faenza (RA) - Tel. 0546 629911  Fax 0546 623943 - e-mail: sariaf@sariaf.it - sito internet: www.sariaf.it